Rassegna Stampa

 

Il Gran Priorato d' Italia riceve sempre molta attenzione da parte degli Organi di Informazione. Abbiamo collezionato i ritagli di articoli che parlano di noi dalle principali testate e li proponiamo in questo sito quale testimonianza dell' interesse che il secolare Ordre Souverain et Militaire du Temple de Jérusalem suscita nelle persone.

 

Un ringraziamento ai colleghi di:

 

Quotidiani

Il Corriere di Caserta / Il Gazzettino / Il Giornale / Il Piccolo / Il Resto del Carlino / La Nuova Basilicata / La Nuova Ferrara / La Padania / La Prealpina / La Repubblica / La Sicilia / Libero / Messaggero Veneto / Nice Matin / Trieste Oggi / Il Sannio / Il Roma / Il Mattino  Nuovo Oggi Molise

 

Periodici

Focus / Il "Chi è" nella Regione / Il Mercatino / Le fiamme d’argento / Terza Età / Il notiziario Flegreo / Who is who in Slowien / Graal

 

Emittenti Radiotelevisive

Media TV / Telefriuli / Telelibera 63 / Telequattro / Rete 7 / Teleantenna / Telecapodistria / RTV Lubiana

 

Internet

Bolognacity.monrif.net / Medievale.it.

l’ufficio Stampa

Per notizie agli Organi di Informazione:

Gran Priorato d’Italia – Cavalieri Templari O.S.M.T.J.

p.o. box 2610 – 34142 Trieste (TS)

Tel. 3474157304 (venerdì pomeriggio e sabato)

granpriorato@tele2.it

(9 gennaio 2006) Il Gran Priore Walter Grandis concede una lunga intervista ai colleghi del giornale IL QUOTIDIANO della Basilicata che pubblica uno speciale di diverse pagine sui Templari.

 

 

 

Udine, dicembre 2006. Sul Messaggero Veneto è pubblicato il resoconto di una conferenza del Gran Priore nell'elegante cena conviviale della locale "Round Table".

 

 

 

Trieste, 9 giugno 2007. La pagina del quotidiano IL PICCOLO ospita la foto a colori della cerimonia che il Gran Priorato ha tenuto sul colle di San Giusto in memoria dei Caduti di ogni tempo e luogo. L'evento ha preceduto una nuova Investitura di Cavalieri e Dame.

 

(clicca per ingrandire)

ANCONA (3 gennaio 2008) L’edizione del Resto del Carlino offre ampio spazio alle attività del Gran Priorato d’Italia

da: INFORMAZIONI TEMPLARI (on line)
 

La notizia è stata ripresa anche su numerosi siti on-line fra i quali indichiamo quello diretto da Gabriele Petromilli “Informazioni Templari” che così ha segnalato la nostra iniziativa: 

UN ATTO DAVVERO ENCOMIABILE - Ancona. Walter Grandis gran priore del O.S.M.T.J., una delle organizzazioni neotemplari presenti a livello internazionale, ha consegnato in dono un assegno in denaro al dr. Sergio Santomo, presidente dell’associazione Ambalt il sodalizio di assistenza che sostiene nelle Marche i bambini malati di leucemie e di tumori. Il gesto si inquadra nelle innumerevoli manifestazioni di beneficenza che caratterizzano i gruppi neotemplari italiani ed europei, da tempo votati ad aiutare, nel campo del sociale, le persone più deboli, più sfortunate e malate. Questo è stato un ulteriore semplice atto, ma istruttivo per quanti tendono a considerare i Templari antichi, e quanti vi si ispirano in tempi attuali, come seguaci di congregazioni personaliste

Dal quotidiano on line “il mascalzone” 

http://www.ilmascalzone.it/articolo.php?id=12485

 

Da Friuli NewsPaper

Pag. 1 - Pag. 2 - Pag. 3 - Pag. 4

Un ampio servizio, con richiamo in copertina, dedicato al nostro Ordine, comprende l’ intervista al Gran Priore, sul periodico “Friuli Newspaper” (tiratura dichiarata 40.000 copie)

Cliccare sul numero della pagina per leggerne il contenuto

 

Da IL PICCOLO del 7 giugno 2008

 

Da IL PICCOLO del 8 giugno 2008

 

 

 

 

Da IL PICCOLO del 11 ottobre 2008

 

 

 

http://www.ilfriuli.it/if/cronaca/costume-e-societ/54913/

Giornata della Remissione

Templari - Sabato 19 marzo a Villanova delle Grotte si terranno due significativi momenti che simboleggeranno una pagina nuova nella storia dell’Ordine del Tempio





 

A quasi sette secoli di distanza dal rogo del 18 marzo 1314, che vide immolarsi il Maestro dei Templari Jacques de Molay martire del libero pensiero, il Gran Priorato d'Italia dei neo-templari, un'istituzione fondata a Parigi nel 1804 con sede attuale a Trieste, celebrerà sabato 19 marzo a Villanova delle Grotte (frazione di Lusevera) in provincia di Udine, due significativi momenti che simboleggeranno una pagina nuova nella storia dell'Ordine del Tempio.
 
Il consiglio nazionale del Gran Priorato, per voce del suo Governatore, il giornalista e saggista Walter Grandis, promulgherà con decreto internazionale la "Giornata della Remissione" con la quale i neo-templari italiani determinano, di fatto, il perdono ai colpevoli delle persecuzioni e del misfatto finale verso i Cavalieri rosso crociati.
 
"Noi - sostiene il Gran Priore Walter Grandis - memori di questo tragico passato, siamo consapevoli del diritto e della necessità per le future generazioni di aprirsi al dialogo e ad una rinnovata tolleranza, nel rispetto di ogni convinzione spirituale dell'essere umano e, con questa decisione, non cancelliamo una colpa ma perdoniamo i colpevoli e i loro successori".
 
Agli inizi di quel quattordicesimo secolo Papa Clemente V aveva permesso al re di Francia Filippo IV, detto "il bello", la persecuzione verso l'Ordine monastico-militare dei cavalieri templari, sorto nel 1118 a Gerusalemme dopo la Prima Crociata. Con la Bolla "Vox in Excelso" del 1312 il pontefice dichiarava sciolto l'Ordine che vedeva ancora i suoi principali dignitari languire dopo le torture nelle carceri parigine.
 
La decisione della Chiesa non è mai stata accettata dai neo-templari: "Quella Bolla - precisa Walter Grandis, autore del recente libro: Templari, il vero segreto - rappresenta soltanto la revoca del riconoscimento da parte della Chiesa che non deteneva il diritto di abrogarlo poiché l'Ordine, essendo nato molto prima della concessione papale stessa, poteva proseguire la propria esistenza anche successivamente".
 
Il raduno dei neo-templari italiani in Friuli, che ha ricevuto il saluto del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, sarà momento per un'altra solenne celebrazione quando nella mattinata, dopo una Messa e alcune nuove investiture templari, il piazzale antistante le meravigliose grotte del luogo sarà intestato da parte delle Autorità locali e alla presenza di quelle regionali alla memoria del maestro Jacques De Molay. Una attribuzione questa che avviene per la prima volta in Italia e in Europa.

PROGRAMMA MANIFESTAZIONI
Villanova delle Grotte fraz. di Lusevera (UD)
ore 10.00 - S. Messa nella chiesa San Floreano celebranti Don Renzo e
Don Rizzieri.
ore 10.40 - Cerimonia, in chiesa, di investitura templare e accoglimento
nell’Ordine di Dame e Cavalieri.
ore 11.15 - Deposizione di una corona di alloro al locale monumento dei
caduti.
ore 12.00 - Cerimonia per l’intitolazione del piazzale parcheggio
terminal (presso l’ingresso alle grotte di Villanova) a Jacques De Molay,
martire del Libero Pensiero.
• Saluto del Sindaco di Lusevera Guido Marchiol
• Discorso del Gran Priore d’Italia del Ordre Souverain et Militaire du
Temple de Jérusalem, Walter Grandis, sui significati della cerimonia e
lettura del Decreto 1/2011 che indice la “Giornata della Remissione”.
• Lettura del messaggio di saluto del Signor Presidente della Repubblica
da parte del Grand Commandeur, Francesco Stocovaz.
• Scopertura della targa intestata a Jacques de Molay (madrina la signora
Yasmin Anuby)
• Benedizione della targa
• Saluti delle Autorità presenti
• Esibizione canora
ore 12.30 - Rinfresco ai convenuti offerto dal gruppo ristoratori della Alta
Val Torre.

 
 
 

Da IL PICCOLO del 17 marzo 2011